Crea/Mostra articolo Crea/Mostra articolo

Serafina Pennestrì - Curriculum vitae

Serafina Pennestrì, MiBACT

Nel 1980 si laurea in lettere con indirizzo archeologico e tesi in numismatica antica all'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma, dove consegue successivamente, il titolo di dottore di ricerca in Storia antica e il diploma di perfezionamento in archeologia.

Dal 1990 al 2002, a seguito di concorso nazionale a 1 posto di conservatore numismatico bandito dal Comune di Torino, è conservatore responsabile del Museo Civico di Numismatica, Etnografia e Arti Orientali di Torino. Dal 1992 al 1993 è anche docente a contratto di Numismatica antica presso la Scuola di Specializzazione in Archeologia dell'Università degli Studi di Trieste.

Dal 2002 è comandata, in qualità di conservatore numismatico, nonchè di archeologo direttore coordinatore, presso la Direzione Generale per i Beni Archeologici del Ministero dei beni e delle attività culturali. Nel 2006 le viene attribuito dal Comune di Torino il profilo professionale di conservatore museale. Nel 2007, su incarico della Direzione della Rivista "Bollettino di Numismatica", progetta e cura la pubblicazione in rete di una Banca Dati del Bollettino di Numismatica, finalizzata alla fruizione dei materiali numismatici pubblicati dalla Rivista. Il progetto prevede una guida alla consultazione del patrimonio numismatico nazionale, grazie alla collaborazione ed al collegamento in rete con diversi referenti istituzionali competenti per la tutela, la catalogazione, la conservazione e attraverso l'ideazione di apposite Vetrine virtuali dei Medaglieri italiani. Il progetto costituirà, di fatto, la struttura portante di un sito denominato "Portale Numismatico dello Stato", istituito e pubblicato in rete nel 2008 dalla Direzione Generale per i Beni Archeologici. Il Portale viene realizzato dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e inserito nella Biblioteca Virtuale Italiana promossa, per motivi di efficienza e di economicità, dal Ministero dell'Economia e delle Finanze. Nel 2009 consegue il Master in "Comunicazione di servizio e di pubblica utilità" organizzato dalla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione - sede di Bologna.

Dal 2009 è referente della Direzione Generale per le Antichità per i progetti di raccolta e di digitalizzazione del patrimonio numismatico statale destinati al Portale Numismatico e collegati ad obiettivi strategici della stessa Direzione Generale. Nel 2010 il Direttore Generale per le Antichità le assegna formalmente l'incarico di responsabile scientifico del Portale Numismatico dello Stato. Nel 2011 progetta l'Osservatorio per i beni numismatici di interesse archeologico per il coordinamento delle attività di tutela, di fruizione e di valorizzazione di tali beni, al quale aderiscono gli Uffici centrali e periferici del Ministero dei beni e delle attività culturali del turismo con competenza sul patrimonio numismatico. Progetta inoltre il Notiziario del Portale Numismatico dello Stato, collana editoriale destinata a comunicare, in particolare, le tematiche inerenti la tutela del patrimonio numismatico di interesse archeologico ed a pubblicare i materiali provenienti da rinvenimenti sul territorio. Nello stesso anno, il Direttore Generale per le Antichità istituisce per decreto direttoriale l'Osservatorio e il Notiziario, per entrambi i quali le assegna l'incarico di responsabile scientifico.

Nel 2015 è assunta nei ruoli del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, presso la Direzione Generale Archeologia, ora Direzione Generale Archeologia, belle arti e paesaggio, Servizio II, dove presta servizio come Funzionario Archeologo, Area III, F 6.

È autrice e curatrice di monografie, miscellanee, articoli e recensioni e curatrice di numerose mostre e manifestazioni culturali.